Aquino, il comune rinnova convenzione con il Tribunale di Cassino per percorsi LPU-Messa alla prova.

Il Comune di Aquino guidato dal Sindaco Libero Mazzaroppi, per quanto attiene i Lavori di Pubblica Utilità, con Delibera di Giunta nr. 45/21, ha approvato il “Rinnovo della Convenzione con il Tribunale di Cassino”. Per l’attivazione di percorsi di “Messa alla Prova” con sospensione del processo.

Iniziativa rodata

Per coloro che hanno commesso reati previsti dalla specifica normativa, quindi, impegnarsi in una prestazione di lavoro a favore della comunità e della collettività, è un modo simbolico, oltre che concreto, che consente la promozione di un doveroso risarcimento verso la società. L’iniziativa amministrativa, ormai rodata, che consente tale attività, indiscutibilmente, favorisce anche un utile e necessario percorso di risocializzazione delle persone coinvolte.

Queste peculiarità sono elementi essenziali e basilari dell’ormai noto istituto giuridico denominato “sospensione del processo con messa alla prova”. Tale attività, se conclusa con esito positivo, prevede l’emissione da parte del Giudice adito di una sentenza che estingue il reato commesso.

4 soggetti che svolgeranno attività volontaria

Il Comune di Aquino, negli anni passati, è stato il primo a sottoscrivere una Convenzione con il Tribunale di Cassino ed oggi, a seguito del buon andamento della precedente esperienza, ha deciso di rinnovare per ulteriori 5 anni l’accordo – siglato nel 2016 – cha era scaduto pochi giorni orsono e che consente, previa richiesta dell’apposito Ufficio UEPE, di inserire 4 soggetti che svolgeranno attività volontaria non retribuita presso le Sedi individuate dalla Giunta aquinate dislocate sul territorio che, nello specifico, sono il Municipio, la Biblioteca e il Museo comunale, le Scuole e le aree archeologiche ove è prevista anche la manutenzione del verde pubblico.

Continuità al progetto

Il Sindaco Libero Mazzaroppi, nel  ringraziare il Presidente del Tribunale di Cassino dott. Massimo Capurso per aver confermato la fiducia nella sua amministrazione, ha sottolineato: «è una buona ed utile idea che si conferma grazie alla collaborazione, ormai consolidata, tra la Città di Aquino, la sua amministrazione e il Tribunale di Cassino. Diamo continuità – continua il primo cittadino – ad un progetto che assume una notevole valenza sociale. Attraverso la sua attuazione promuoviamo il rispetto delle regole di convivenza civile e la cultura della legalitàInfatti, con l’impegno gratuito a vantaggio del territorio e dei cittadini si valorizza, da parte di chi è coinvolto, l’assunzione e la consapevolezza della responsabilità e del bene comune».

Soluzione alternativa al processo

Il Vicesindaco con delega al contenzioso avv. Carlo Risi ha dichiarato: «E’ di assoluta rilevanza il rinnovo della convenzione per la messa alla prova tra il Comune di Aquino e il Tribunale di Cassino per ulteriori 5 anni: offriamo una soluzione alternativa al processo, soprattutto per i giovani del luogo che incappano, per qualche leggerezza, nelle maglie della giustizia penale».

«Attraverso l’attuazione della convenzione, – ha spiegato ancora Risi – se da un lato, si consente, all’esito della positiva esecuzione del programma di trattamento modellato sulle specificità soggettive ed oggettive che connotano ogni singolo caso, al soggetto che ne beneficia di estinguere il reato, dall’altro, e questo è il profilo che più direttamente coinvolge l’ente locale e l’intera comunità, questo traguardo è raggiunto solo all’esito dello svolgimento per un certo lasso di tempo di attività gratuita di pubblica utilità presso le strutture ed i servizi comunali, così riparando quella “lesione” alla collettività procurata con la commissione del reato».

Aquino, l'assessore Di Nardi: nessun aumento di tasse, anzi da giugno probabile riduzione della Tari.
Aquino, Ivan Cerro, lo storico Segretario Comunale, va in pensione: il saluto commosso di Libero Mazzaroppi.