Saluto di Fine Anno del Sindaco Libero Mazzaroppi.

Care concittadine e cari concittadini,
è con particolare affetto e gratitudine che rivolgo a tutti voi un caloroso saluto, un augurio per l’anno che ci attende e un breve e positivo consuntivo per l’intera comunità.
Questo, ormai per me, tradizionale appuntamento, vi confesso, assume stavolta un significato un po’ speciale perché segue, di pochi mesi, la straordinaria conferma elettorale che avete voluto generosamente accordare alla mia persona, al mio agire amministrativo, al Gruppo Aquino nel cuore, affidandoci l’altissimo onore di governare la nostra amata Aquino per altri cinque anni.
Non voglio cimentarmi con approfondite analisi politiche, tantomeno con l’elenco dettagliato delle opere realizzate e degli interventi operati a favore della crescita socio – economica della nostra Città (non sarebbero sufficienti pochi spazi) per cui voglio limitarmi soltanto a qualche interessante spunto di riflessione da condividere con ognuno di voi. Da sempre ho rappresentato la nostra esperienza amministrativa pensando all’idea di un cammino verso l’Aquino del futuro.
Ebbene, voglio rassicurarvi sul fatto che, anche superando momenti difficili, passaggi impervi, cagionati da irresponsabili e arrivisti, con questa nuova, leale, motivata e seria maggioranza amministrativa, stiamo percorrendo questa strada con tenacia, con impegno, con passione, senza mai perderci d’animo o farci sopraffare dallo sconforto.
Abbiamo profuso energie, senza soste, per disegnare il progetto di Città che avevamo in mente e lo abbiamo fatto “andando avanti insieme” a donne e uomini capaci, con la loro vita e con il loro lavoro, di erigersi ad esempio, da imitare e apprezzare, tanto da delineare i tratti essenziali del nostro tessuto locale a livello economico, industriale, commerciale, culturale e del mondo del volontariato e dell’associazionismo.
Ricorreva, nell’anno 2018, il 70° anniversario della Costituzione Italiana, quella Carta fondamentale cui ho, da sempre, conformato il mio comportamento da primo cittadino, da uomo, da soldato, agendo nel rispetto di quei principi di disciplina ed onore che prescrive.
Registro nei rapporti istituzionali con il Consiglio Comunale appena insediato, al di là della dialettica politica e delle inevitabili posizioni di parte, un clima tutto sommato corretto e costruttivo, fattori determinanti e caratterizzanti che, fin dal primo giorno di insediamento, ho sempre auspicato.
E’ fondamentale, infatti, a mio avviso, lasciarci alle spalle pregiudiziali e conflitti, invidie e allergie, assolutamente deleteri per inseguire il bene comune, la crescita e il progresso.
Quando esiste un clima sereno, e vale sia nella gestione della vita quotidiana che in quella pubblica, si dispiega un rapporto costruttivo tra le parti che aiuta tutti.
Nonostante quasi tutti i Comuni della Nazione affrontano situazioni finanziarie molto difficili che non rendono fluido il cammino delle amministrazioni, posso certificare che l’azione della compagine che mi pregio di guidare si è distinta per la sintonia con gli enti sovraordinati e intermedi, assicurando agli aquinati un marcato sviluppo economico, un riconosciuto sostegno di solidarietà sociale, oltre che una ricchissima e qualitativa offerta culturale.
Infatti, con questi presupposti, siamo certi di poter affrontare ragionevolmente e con una sicura fiducia il futuro che ci attende.
Solo alcuni dati: confermiamo, come rilevato dal “Sole 24 ore”, il 4° posto, nel contesto provinciale, per tassi di crescita finanziaria ed economica; continua ad elevarsi e migliorare, nel settore della soddisfazione turistica, la forza attrattiva della nostra Città, anche grazie al benefico influsso esercitato dai grandi eventi che proponiamo quali il Palio della Contea di Aquino, il Villaggio di Babbo Natale, le Luminarie e tanto altro ancora, organizzati con passione e con l’indispensabile supporto della Proloco, del Comitato Palio, di cui ringrazio i Presidenti Pompeo Pellegrini e Pierluigi Vellone oltre che i loro nutriti e motivati staff unitamente alle tante altre associazioni che operano sul territorio tra cui spicca Rete Imprese Yes Aquino guidata dal Presidente Tonino Magnapera.
Torna il Calcio che conta con la neo costituita società guidata da Alessandro Vigliotta senza dimenticare il grande servizio reso da chi educa, a tale disciplina, le giovani generazioni come il Centro Formazione Lazio. Continua, incessantemente, a crescere il nostro Museo che ottiene ulteriori successi e prestigiosi riconoscimenti quali “Aquino Città che legge” e conferma, unico nel territorio, l’ambito Marchio di Qualità. Ottimizzata la gestione delle risorse, sono stati migliorati i processi della macchina amministrativa comunale e sono stati resi più efficienti i servizi erogati alle persone rimuovendo, di conseguenza, grazie a iniziative che sostengono bisogno e povertà, diseguaglianze sociali.

L’amministrazione continua a collaborare in maniera feconda con l’Istituto Comprensivo Statale di Aquino, per questo il mio grato pensiero va alla Dirigente Marianna Ladisi e si estende a tutti coloro, docenti e amministrativi, per l’elevata e nobile funzione che svolgono per formare le generazioni che seguiranno alle nostre.
Un saluto colmo di affetto lo rivolgo, a nome di tutti gli aquinati, al nostro caro Vescovo Gerardo Antonazzo, che opera un’attività pastorale con intensa spiritualità manifestandoci, in ogni occasione, paterna vicinanza. Estendo il mio saluto al nostro Parroco Don Tommaso Del Sorbo e a tutte le realtà che operano, con virtù, nella Chiesa di Aquino.
Un augurio molto sincero di buon lavoro lo rivolgo a S. E. il neo Prefetto di Frosinone, dott. Ignazio Portelli unitamente a tutte le autorità militari e civili che dispiegano la loro azione nel territorio per esercitare il delicato compito istituzionale di cui sono investiti. Ringrazio il Comandante della Compagnia dei Carabinieri Cap. Tamara Nicolai e il M.llo Sergio Parrillo, unitamente ai loro collaboratori, per l’impegno costante che dimostrano nel controllo del territorio a tutela della sicurezza dei cittadini.
Mai dimenticare di rinnovare l’affetto di Aquino ai cittadini onorari e a quelli benemeriti oltre che alle comunità di Crotta D’Adda, Grumello Cremonese e San Bassano, Comuni gemellati, per la preziosa e generosa ospitalità accordata ai nostri Sfollati di Guerra, con la viva preghiera rivolta ai Sindaci Gerevini, Scio e Bassanetti di estendere i nostri sentimenti ai loro concittadini.
Chiudo questo mio breve saluto ringraziando la mia Giunta i Consiglieri Comunali, per la dedizione e l’impegno costante che, unitamente ai dipendenti comunali tutti, azionano per consentire il raggiungimento degli obiettivi prefissati e dei dati positivi che abbiamo evidenziato. Siamo coscienti che ci sono tante cose ancora da fare per ottimizzare il buon andamento e la tenuta di una Città ma voglio assicurare, con tutta l’onestà intellettuale e morale di cui dispongo, che faremo il nostro dovere per tutti.
Sono convinto che, specie per chi vive momenti di difficoltà, proprio ora, bisogna rimanere vincolati e coesi a quei valori di unione che, in questi anni, abbiamo agevolato e hanno contraddistinto la nostra azione. Non deve mai prendere il sopravvento la paura, non dobbiamo mai perdere la speranza, deve vincere la voglia di riscatto, per cancellare la demagogia, il cinismo, lo scontro personale, il cattivo gusto, il populismo. Nessuno deve risparmiarsi in impegno civico, rispetto della persona, educazione. A tutti gli aquinati, a quelli che vivono in Italia e nel mondo il mio, il nostro augurio di un anno di pace, gioie, salute e crescita da condividere con quelli che hanno nel cuore. Anche per me l’auspicio di continuare a profondere energie, passione e sempre con maggior forza e intensità l’attenzione e l’amore che nutro per gli altri e per questa Città per guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Buon 2019. Vi voglio bene, andiamo avanti insieme.
Aquino, 30.12.2018
Il Sindaco
Libero Mazzaroppi

Aquino: 14ª edizione del “Trofeo dell’Epifania”, la gara podistica appuntamento fisso per la Città di San Tommaso.
Auguri di Buone Feste.