Obbligo di pulizia e sfalcio erba sui terreni incolti. Il Sindaco Libero Mazzaroppi emette l’ordinanza

Salvaguardare la sicurezza pubblica e il decoro, contrastare gli incendi e il proliferare di insetti e animali nocivi per la salute dei cittadini. Sono questi gli obiettivi principali che hanno convinto il Sindaco Libero Mazzaroppi a firmare una nuova ordinanza che obbliga proprietari e conduttori alla cura di aree o terreni ricadenti nelle aree urbane del Comune di Aquino.

Tutti gli interessati sono tenuti a rispettare l’ordinanza a partire dal 15 maggio fino al 19 settembre 2020, per non incorrere in sanzioni che vanno da un minimo di 200,00 € a un massimo di 600,00 €, e provvedere alle seguenti opere a tutela del territorio: taglio della vegetazione incolta e sterpaglie, manutenzione e pulizia dei fossi, potatura di arbusti e siepi, taglio dell’erba lungo i muri di cinta.

«Invito tutti alla responsabilità e a provvedere subito al taglio dell’erba e delle piante infestanti sui terreni privati di tutto il territorio comunale» ha dichiarato l’Assessore Dott.ssa Federica Sabatini. «Si tratta di un’operazione di pulizia importante che può evitare situazioni pericolose come il propagarsi d’incendi, la proliferazione di insetti e topi, ma è di fondamentale importanza soprattutto per la circolazione e il traffico. I rami, le foglie e le fronde, oltre i limiti , possono occultare la segnaletica stradale, creando di conseguenza pericolo per gli automobilisti e i pedoni. Vogliamo che la nostra città sia bella, pulita e sicura. Se tutti facciamo un piccolo sforzo, contribuiamo a rendere migliore la vita di tutta la comunità».

 

 

Misure straordinarie nel bilancio comunale
Disposta la riapertura del mercato settimanale