Fca e crisi del Cassinate, Mazzaroppi: i sindaci non bastano, facciano sentire la loro voce tutti gli eletti

Fca e crisi del Cassinate, Mazzaroppi: i sindaci non bastano, facciano sentire la loro voce tutti gli eletti
— Sabato 02 marzo 2019 – 16:16
«Nel Paese si respira incertezza e il nostro territorio paga e pagherà più di altri il prezzo di questa situazione – spiega il primo cittadino di Aquino, Libero Mazzaroppi, intervistato da L’inchiesta-Quotidiano-. Noi sindaci abbiamo avuto prese di posizione forti ma è giunto il momento che faccia sentire la sua voce anche chi ha responsabilità di rappresentanza parlamentare. Leggiamo quotidianamente prese di posizione del vicepremier che giustamente tutela il suo territorio. Anche i nostri eletti devono fare lo stesso: facciano sentire la loro voce. Sarebbe davvero molto onorevole se o facessero dimostrando di non essere assoggettati a certi schemi”.
“Noi intanto invitiamo Fca a tener presente quel che potrebbe accadere in termini di disperazione e crescita della povertà nella nostra area». Quanto alla visita di Mattarella ad Unicas, il sindaco di Aquino annuncia: «Insieme al sindaco di Piedimonte vista l’assenza pesante di Cassino in questa fase, sono pronto a rimettere una nota al Presidente della Repubblica per ottenere di parlare con lui anche solo per una decina di minuti. Gli spiegheremmo la necessità di intervenire e salvare l’economia e l’occupazione del nostro territorio».
Redazione L’Inchiesta Quotidiano

AVVISO METEO PER VENTO ED ALLERTAMENTO PER CRITICITA' CODICE GIALLO
AVVISO DI CONDIZIONI METEOROLOGICHE AVVERSE PER VENTO.