Aquino (FR) – Il Comune sempre più vicino agli anziani che hanno bisogno. Promosso un protocollo con Anteas.

Ancora una volta il Comune di Aquino conferma la sua attenzione per il benessere di tutti i suoi cittadini promuovendo una preziosa attività, volta a favorire le fasce di popolazione a rischio di emarginazione sociale.Questa volta lo fa costituendo una convenzione con l’Associazione Nazionale Terza Età per la Solidarietà (ANTEAS) di Frosinone, con lo scopo di garantire cure assistenziali ai cittadini più deboli.La Società in questione, infatti, si occupa di erogare interventi di assistenza domiciliare in favore di anziani soli o che vivono in territori comunali isolati, attivando una rete sociale di volontariato in grado di garantire un miglioramento della qualità della vita personale, civile e sociale.Gli stessi intenti che muovono l’amministrazione Aquinate che, attraverso la promozione delle forme associative di volontariato, quali strumenti di elevazione civile e culturale dei propri abitanti, offre e promuove azioni a sostegno dei più deboli.Per questo motivo, con delibera n° 10 del 11.01.2019 è stata approvata l’eccellente proposta progettuale presentata dal gruppo frusinate, sottolineando come questo servizio sia completamente gratuito per il Comune.Il progetto proposto da ANTEAS prevede, quindi, alcuni servizi assistenziali tra i quali la vicinanza all’anziano come contrasto alla solitudine, l’accompagnamento per piccole spese o per il disbrigo di alcune pratiche, la compagnia durante le passeggiate.Attività di grande importanza per tutti coloro che si trovano a non poter ottemperare alle piccole gestioni quotidiane perché, purtroppo, non possono contare su stessi per spostarsi e non hanno a disposizione un caregiver di riferimento che si occupi di loro.Grande soddisfazione per quanto stipulato è stata espressa dal consigliere Maria Rita Scappaticci che sottolinea come “la solidarietà a favore dei più deboli è una nobile virtù che va perseguita sempre, soprattutto quando ci sono difficoltà evidenti che limitano la funzionalità personale. Avere qualcuno che possa occuparsi di chi non può fare da solo significa educare la società alla civiltà e al senso di vivere”.Evidente il gradimento del primo cittadino di Aquino, Dott. Libero Mazzaroppi, che ha promosso l’iniziativa, confermando la sua predisposizione alle attività che riguardano il bene dei più deboli: “il paese, e soprattutto le persone debilitate, meritano la giusta attenzione ed è nostro dovere compiere quanto più possibile per il loro benessere e quello di tutti. Siamo lieti di poter accogliere simili idee perché rientrano nel nostro modo di intendere la salute della città intera”.Ancora una volta, quindi, si consolidano azioni legati alla prosperità dei cittadini e soprattutto alla loro dignità umana.

Dalle tenebre spuntò una luce, lo Stabat di Rossini per vincere la violenza in tre concerti a Ceccano, Aquino e Pofi.
Aquino - Su proposta del Capogruppo Rossella Di Nardi la Giunta Mazzaroppi approva il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza